“L’educazione comincia dalla nascita” – Maria Montessori

Montessori per crescere
Miriam Capurso

Miriam Capurso

miriam@montessoripercrescere.com

Maria Montesssori dichiara che “l’educazione comincia dalla nascita”, riconoscendo nel bambino da 0 a 6 anni la capacità di poter assorbire tutto quello che lo circonda.

Se il bambino ha dunque lo straordinario dono di poter apprendere indirettamente dall’ambiente intorno a lui, l’adulto diventa responsabile per la creazione di un spazio in grado di stimolare, incuriosire e supportare il bambino nel suo percorso di sviluppo. In questo scenario, ogni istante della vita del bambino e dell’adulto può diventare un magico momento di scoperta e d’apprendimento, per entrambi. Imparando ad osservare il bambino, diventa più facile costruire un ambiente e un’atmosfera in grado di rispondere ai suoi bisogni e ai suoi interessi, introducendo materiali ed interazioni che possano arricchirlo attraverso un approccio olistico. 

I materiali Montessori sono oggetti creati e preparati con risorse naturali, per supportare lo sviluppo dei sensi, per esempio come il legno, la ceramica, e altri tessuti confortevoli al tatto, risorse pregiate e preziose. Il bambino attraverso la manipolazione di queste elementi rafforza la vista, l’udito, il tatto, l’olfatto e il gusto; il bambino ha bisogno di usare le mani per poter apprendere, Montessori afferma che “le mani sono gli strumenti propri dell’intelligenza dell’uomo”.

Le classi Montessori supportano il bambino a concentrarsi all’interno di un’atmosfera che rilassa, grazie ad una scelta ponderata di oggetti specifici e naturali, dove ogni cosa ha un posto preciso attraverso un approccio minimalista: che supporta la semplicità, favorendo l’accessibilità, la logica e l’ordine!

Gli oggetti vengono riposti su altrettanti graziosi vassoi o all’interno di scatole, offrendo la possibilità al bambino di esplorare su piccoli tappeti i materiali offerti. 

In questa cornice, l’adulto diventa una guida presente, pronta ad osservare e sostenere il bambino, lasciandogli lo spazio e il tempo per poter esplorare e capire i materiali; utilizzando l’osservazione come strumento potentissimo per capire i suoi interessi e le sue interazioni all’interno dell’ambiente creato ed in relazione alle risorse disponibili. 

Il bambino attraverso la libera scelta dei materiali, é spinto da una motivazione più forte che guida le sue azioni all’interno dell’ambiente. L’adulto riveste, nuovamente, un ruolo importante nell’offrire un supporto equilibrato, infatti, dopo una prima introduzione del materiale, il bambino è libero di esplorare l’attività indipendentemente, ed attraverso un approccio di prova ed errore, capire ed arrivare alla risoluzione di piccoli ostacoli, favorendo la creazione della sua autostima

Un altro aspetto fondamentale per lo sviluppo del bambino è la libertà di movimento: “il bambino impara facendo” (Dewey). Sin da subito bisogna riconoscere l’importanza per il bambino di potersi muovere e scoprire gli effetti che il proprio corpo può avere all’interno dell’ambiente; camminare, correre, arrampicarsi o semplicemente sdraiarsi sull’erba, per guardare il cielo, sono azioni d’inestimabile valore. 

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
it_IT
en_GB it_IT

CONTATTAMI

montessori per crescere